Sismabonus ed Ecobonus: Fase 2 COVID-19


Impianti energetici da fonti rinnovabili Fotovoltaico, termico, eolico, idroelettrico Progettazione, installazione, manutenzione, gestione Costruzioni edilizie civili, industriali e commerciali

Nel quadro delle iniziative di ripartenza dell’attività edilizia, successive alla fase di criticità dovuta alla diffusione e contaminazione da virus COVID-19, è in via di definizione un pacchetto di misure di agevolazione fiscale, principalmente per interventi di efficientamento energetico e sicurezza strutturale di edifici esistenti.

In questo contesto si colloca la proposta, di prossima approvazione, di prorogare a tutto il 2021 le misure fiscali denominate Sismabonus ed Ecobonus, andando a maggiorare altresì la percentuale di detrazione fino al 110%. Ad oggi le detrazioni si attestano su soglie minori:

  • per gli interventi di sismabonus si ottiene un rimborso dell’85% in cinque anni;

  • per gli interventi di ecobonus si ottiene un rimborso del 75% in dieci anni.

Incrementare tali valori rappresenta una notevole opportunità, in particolare per le realtà condominiali, nelle quali è spesso difficile, soprattutto per edifici piuttosto datati, raggiungere accettabili valori di efficientamento energetico e di sicurezza sismica.

Le novità proposte nel “pacchetto” di misure sono le seguenti:

  • decorrenza dal 1° Luglio 2020, con scadenza al 31 dicembre 2021;

  • tempi di rimborso stabiliti in 5 anni per entrambe le tipologie di intervento.

La detrazione del 110% sarà riconosciuta ai contribuenti che sostengono le spese per l’esecuzione dei lavori. Gli interventi eseguibili si possono raggruppare, a scopo illustrativo e non esaustivo, nelle seguenti categorie:

SISMA BONUS: messa in sicurezza antisismica degli edifici situati in zona 1, 2, 3 con miglioramento della classe (una o due classi) di rischio sismico.

ECO BONUS: vengono considerati gli interventi di riqualificazione energetica, quali ad es. la sostituzione di finestre ed infissi, l’installazione di caldaie a condensazione o a biomasse, scaldaacqua a pompa di calore, micro-cogeneratori, impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile (impianti fotovoltaici e/o termici), gli interventi di coibentazione della struttura e/o della copertura (cappotto esterno, tetto ventilato ecc.).

Lo scopo è quello di incentivare gli interventi “complessivi” sui fabbricati, ossia interventi costituiti da diverse categorie di lavorazioni.

I contribuenti privi della necessaria liquidità per l’esecuzione dei lavori avranno la possibilità di usufruire dello sconto in fattura: in tal modo il fornitore anticiperà, in forma di sconto, l’intero importo dei lavori (100%), ricavando un credito d’imposta del 110%.

Una ulteriore novità, rispetto alle precedenti misure, sta nella possibilità per tutti i contribuenti, anche gli incapienti, di cedere il credito ottenuto dalla detrazione ad intermediari finanziari, incluse le banche.

Di questa sorta di “super bonus” dovrebbe far parte anche il Bonus Facciate, ad oggi associato ad una detrazione fiscale pari al 90% della spesa sostenuta. Sono riconosciute le spese di recupero, restauro, rinnovamento e consolidamento della facciata, pulitura e/o tinteggiatura esterna, senza limiti di spesa.

Un’ultima misura, attualmente in fase di valutazione, consiste nella detrazione pari al 90% del costo di una polizza assicurativa anticalamità stipulata dopo aver effettuato un intervento con il sismabonus. Tale bonus è pari attualmente al 19% del costo della polizza.

La TR Energy Group è in grado di offrirvi, attraverso la propria struttura e la propria rete di collaboratori, tutto il supporto tecnico ed esecutivo per la realizzazione dei lavori di sicurezza antisismica ed efficientamento energetico, per riconsegnarvi una casa più sicura e confortevole.

Tutto l’iter progettuale ed autorizzativo è svolto dallo studio interno Roberto Testa Ingegneria, che provvede altresì alla direzione del cantiere, sicurezza, contabilità e gestione dei lavori.

La TR Energy Group impiega elementi e materie prime certificate e tracciate, con procedure conformi alle vigenti normative, secondo criteri di qualità e sicurezza.

Che si tratti di restauro, rifacimento o consolidamento, la Società conduce, in via preliminare, un’analisi dell’esistente, soprattutto in termini di tipologia e resistenza dei materiali presenti; ciò consente di impiegare materiali di fattura idonea alla “ricostruzione” dei componenti da adeguare, senza stravolgere l’omogeneità del preesistente.

La Società realizza impianti tecnologici, di energia o da fonte rinnovabile secondo le esigenze del Committente e le caratteristiche del fabbricato, al fine di ottenere la classe energetica ottimale.

Il lavoro della Società non termina con la consegna dell’opera finita, ma prosegue seguendo il Committente e l’opera commissionata durante tutte le fasi di utilizzo, gestione e manutenzione.

Siamo in grado di gestire cantieri in tutta Italia, interfacciandoci con le singole realtà locali per i procedimenti autorizzativi e tutto l’iter di esecuzione dei lavori e riconsegna dell’opera finita.